Iscrizione alla SGAE per la protezione dei diritti di autore /6

[SESTA PUNTATA]

Il capitolo sesto di questo vademecum, è stato scritto nel giugno del 2015, a distanza di quasi due anni dalla stesura dei primi cinque. Lo scritto si è reso necessario per l’introduzione del nuovo sistema di deposito onLine. SGAE ha fatto un lavoro eccellente sotto tutti i punti di vista. Il nuovo sistema di deposito delle opere è compatibile con i tablet e mostra sensibili miglioramenti nella procedura.

Dalla nuova sezione denominata Socios EnLinea è possibile:

  1. Depositare nuove opere
  2. Consultare le opere depositate
  3. Accedere ai dati economici e fiscali in modo dettagliato e ordinato
  4. Consultare o scaricare le liquidazioni.

Non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo.

Iniziamo col mettere nei vostri preferiti questo link > https://enlinea.sgae.es/SOCIOS/ Si tratta della nuova piattaforma online che ci consente di registrarci e di depositare nuove opere presso SGAE direttamente da internet.

La prima cosa da fare è creare un nuovo account.

Importante: se non avete ancora ricevuto la lettera (in forma cartacea) che conferma la vostra iscrizione alla SGAE e che comunica il vostro Codice Socio non potete proseguire. Considerate che il tempo necessario per ricevere la conferma dell’iscrizione non è quasi mai inferiore alle 8-10 settimane. Può aumentare a seconda del numero di richieste del periodo.

Accediamo a https://enlinea.sgae.es/SOCIOS/ e ci troveremo di fronte a questa pagina.

SociosEnLinea01

Fate clic sulla voce “Nuevo Usuario” (Nuovo Utente) e verremo collegati ad una pagina dove ci vengono chiesti due dati chiave per proseguire:

SociosEnLinea02

Nel campo Código de socio (Codice Socio) inserite il vostro Codice Socio specificato nella lettera (cartacea) che avete ricevuto. Ecco una copia di quella che ricevetti nel 2011:

Sgae-Codigo-Socio

La mia richiesta di iscrizione alla SGAE venne compilata ed inviata il 24 Marzo del 2011. Come vedete la data di risposta è 18 di Maggio. Lo comunico per evitare di inviare solleciti inutili.

Nel campo eMail, digitate il vostro indirizzo email quindi spuntate la voce “He leído y acepto la Política de privacidad y condiciones de uso del servicio”. Con questa azione dichiarate di accettare la politica legata alla privacy dell’applicazione online. Se volete leggerla fate clic sul link proposto.

A questo punto premete il pulsante verde sulla destra “Aceptar” (Accetto) e verrete redirezionati ad una pagina nella quale dovrebbero venir chiesti i seguenti dati:

  • Indirizzo email
  • Nome
  • Cognome
  • Tipo di documento di identità (io per lavoro ho il Passaporto quindi, dalla casella a discesa, ho selezionato Pasaporte. Se non avete il passaporto potete usare la vostra Carta di Identità emessa dal vostro comune. In questo caso dovete selezionare la voce Estranjero P.Fis (Straniero, Persona fisica) dall’elenco proposto.
  • Numero del documento di identità (Il numero della vostra carta di identità)
  • Data di nascita

Dico dovrebbero perché quando SGAE ha aggiornato la piattaforma di registrazione ero già iscritto al servizio e non potendo effettuare nuovamente la procedura di iscrizione alla sezione online non posso vedere altre videate della procedura.  Ma non c’è da preoccuparsi. I dati dovrebbero essere quelli sopra elencati.

Prima di andare avanti verificate con attenzione i dati digitati e premete il pulsante “Aceptar“. Il sistema registrerà la vostra richiesta e nell’arco di alcuni giorni vi verrà inviata via email la password che, associata alla vostra email, vi consentirà di accedere alla sezione Socios enlínea. Attendete almeno una settimana e se non ricevete notizie contattate la SGAE da questo indirizzo email: sociosenred@sgae.es
Appena riceverete i dati di accesso consiglio caldamente di conservarli in un luogo sicuro.

La registrazione di un’opera

Se avete già ricevuto la password potete continuare a leggere questa Puntata. Farò uso dei miei dati di login per accedere e registrare una nuova opera.

Facciamo nuovamente clic sul link che ci da accesso all’applicazione online > https://enlinea.sgae.es/SOCIOS/

Verremo accolti da questa schermata:

SociosEnLinea03

Inserite la vostra email nel campo Usuario (Utente) e la password nel campo Contraseña (Parola di accesso). Inseriti i dati, dovete spuntare la casella sottostante “He leído y acepto la Política de privacidad y condiciones de uso del servicio” con la quale dichiarate di aver preso visione delle condizioni d’uso del servizio e fate clic sul pulsante verde “Iniciar Sesión”

Verrete accolti da una dashboard nella quale sono descritti sommariamente i vostri dati contabili e una serie di menù che consentono l’accesso a varie aree e funzionalità.

La sequenza di operazioni che segue descrive il deposito di una composizione di musica classica. Per questo motivo dal menù Registra tu Obras viene selezionata la voce Obra sinfónica

SGAE_RegNewWork02

Naturalmente, chi desiderasse registrare altro genere di musica può fare riferimento ai generi musicali inclusi nella prima voce Obra musical o, a seconda della composizione, alle altre opzioni sottostanti.

Fatto clic sulla voce Obra sinfónica verrete indirizzati alla prima pagina che consente il deposito della vostra nuova opera alla SGAE. Prima di iniziare, in un messaggio evidenziato in celeste, SGAE fa notare che nel caso vi siano opere scritte da più compositori/autori è necessario scaricare, compilare e firmare un modello apposito in formato PDF.

SGAE_RegNewWork03_OperaCoautoria

Se non avete scritto da soli la composizione, fatelo subito e passate allo scanner il documento debitamente compilato e firmato da tutti i compositori/autori.

I campi che vanno compilati in questa prima pagina, sono intuitivi:

  • Título (titolo dell’opera)
  • Género (forma o tipo di composizione)
    Ci sarebbero alcuni appunti da fare sulle modalità con cui sono elencate le voci di questo parametro: le formazioni sono mischiate alle forme ma da quello che so il parametro è puramente indicativo e non vincola in nessun modo il deposito dell’opera
  • Duración (Durata complessiva della composizione)
  • Observaciones (Osservazioni di varia natura)

I primi tre campi sono obbligatori. Il quarto, Observaciones, è facoltativo. Una volta compilati i campi obbligatori, possiamo procedere nella compilazione delle altre tre pagine.

Fate clic sul tab Otros titulos

SGAE_RegNewWork05

Possiamo specificare in questa sezione, eventuali altri titoli dell’opera. E’ utile nel caso in cui un titolo presenti accenti o simboli speciali sulle lettere: potete ad esempio scrivere il titolo usando solo le lettere dell’alfabeto senza accenti di alcun generr. So per certo che la SIAE, in fase di liquidazione, non paga i diritti agli autori delle opere elencate nel borderò se manca anche un solo articolo nel titolo o se il titolo presenta un errore in una sillaba.
Ecco, anche se non penso che la cosa accada anche con la SGAE, potete specificare in questa sezione dei titoli alternativi privandoli di articoli o, in caso di serie di lavori come Studi o Preludi, scrivendo solo il numero del preludio o solo il titolo.

Una volta decisi i titoli alternativi (non sono obbligatori, naturalmente) fate clic sul tab Derechohabientes

SGAE_RegNewWork06

Verremo collegati ad una importante sezione nella quale andranno inseriti i dati del compositore o dei compositori.

Prima di passare alla compilazione di questi campi, concentriamoci sul box informativo che compare nel tab. La prima riga dice

Si conoces el intérprete de la obra, por favor, detállalo (Sólo en el caso de que el nombre sea distinto al autor o compositor que figura)

letteralmente

Se conosci l’interprete dell’opera, per favore, specificalo (solo nel caso in cui non si tratti del compositore)

Ho fatto delle ricerche su questo parametro e non ho trovato motivazioni in qualche modo legate al deposito. La mia ricerca non è ancora completata ma credo di aver capito che si tratta solo di un parametro di natura statistica.

La seconda riga invece descrive un elemento importante, ossia, le modalità con cui SGAE riconosce la percentuale ad arrangiatori e/o adattatori di musica già depositata.

Según el Reglamento SGAE, los porcentajes máximos que pueden otorgar al conjunto de arregladores y/o adaptadores es como máximo el 16,66% del conjunto de derechos de autor de la obra protegida.

Ovvero

Secondo il regolamento SGAE la percentuale massima che gli arrangiatori possono ottenere da un arrangiamento di musica già depositata è il 16,66%

Nel caso si stia depositando quindi una trascrizione (per esempio) occorrerà compilare questa sezione specificando il Compositore e l’Arrangiatore. Maggiori informazioni sulle modalità do compilazione delle percentuali sono descritte dettagliatamente nella Quarta Puntata di questo Vademecum

Procediamo depositando un’opera di cui si è al 100% detentori dei diritti di autore.

SGAE_RegNewWork07

Dalla colonna “Profesión” selezionate Compositor (Compositore) mentre dalla colonna Nombre Completo (Nominativo completo) selezionate il vostro nome.

SGAE_RegNewWork08

Per un motivo a me sconosciuto (credo si tratti di un piccolo bug della applicazione) il Codice Socio non viene mostrato.

Sulla destra, la colonna % Derechos (Percentuale dei diritti) specificate 100.
(Nota bene: l’immagine sottostante riporta 100% ma occorre specificare solo il numero senza il simbolo di percentuale)

SGAE_RegNewWork09Nel caso di altri autori, fate clic sull’icona Añadir derechohabiente (Aggiungi titolare dei diritti di autore) e compilate la nuova riga.
Tenete conto che, ovviamente, in caso di più autori il totale della colonna % Derechos non dovrà mai superare il 100% e che gli autori devono tutti essere iscritti alla SGAE.

Terminata la compilazione, fate clic sul tab Ficheros adjuntos che ci porta all’ultima parte della procedura di deposito online dell’opera.

SGAE_RegNewWork10

I documenti che vengono spuntati di default sono legati alle vostre precedenti dichiarazioni. Se siete gli unici autori dell’opera, vedrete, come me, spuntata solo la richiesta della partitura.

SGAE_RegNewWork11Andiamo con ordine, leggendo per prima cosa le due righe del box informativo di questo tab.

La prima dice

Debe incluir al menos la partitura o el fichero de audio y, en caso de coautorías, el Impreso SGAE de declaración de obra escaneado, cumplimentado y firmado por todos los autores.

Ossia

Devi includere almeno la partitura o il file audio dell’opera e, in caso di opere scritte da più compositori il Modello SGAE di Dichiarazione dell’Opera scansionato, compilato e firmato da tutti gli autori

Il Modello SGAE a cui si riferisce la prima riga del box è quello di cui abbiamo parlato più sopra.

La seconda riga riguarda invece dettagli tecnici di invio. Ci viene comunicato che la dimensione massima del materia da inviare è di 20MB e che nel caso stessimo inviando un file video di opere coreografiche, è sufficiente una sinossi della coreografia.

Nel caso del deposito di una singola opera, quindi, è sufficiente inviare la partitura o il file audio. Io consiglio caldamente, naturalmente, l’invio della partitura. In basso a destra trovate il pulsante Scegli File che vi consente di caricare il file PDF della partitura dell’opera che volete depositare.

SGAE_RegNewWork12

Fateci clic, selezionate il PDF dal vostro hard disk.

A questo punto, le operazioni sono concluse; fate clic sul pulsante verde Aceptar in fondo alla paginaSGAE_RegNewWork13e vi verrà mostrato un box informativo nel quale sono riassunte le Cláusulas de aceptación por el uso del servicio (Clausole di accettazione del servizio). Per poter depositare l’opera è obbligatorio accettare queste clausole nelle quali dichiarate la vostra responsabilità nella dichiarazione di paternità dell’opera, il vostro obbligo a segnalare ogni modifica di titolarità dei diritti di autore e l’esonero di SGAE da ogni comunicazione mendace.

Fate clic sul pulsante a destra per procedere

SGAE_RegNewWork14

Vi verrà mostrato per pochi secondo un messaggio che comunica il salvataggio dei dati

SGAE_RegNewWork16

Quindi, se avete fatto tutto correttamente, il messaggio finale che comunica che o dati sono stati salvati correttamente.

SGAE_RegNewWork15

Se volete depositare una nuova opera fate clic su Nueva Obra altrimenti su Volver.

Per verificare lo stato di deposito delle vostre opere, la procedura è semplice. Tornate alla Home Page di Socios Enlinea e fate clic sul menù Registra tu Obras > Estado de tus registros

SGAE_RegNewWork17

Vi verrà mostrato il riepilogo delle opere depositate. Nel caso di un’opera appena depositata, lo stato sarà En trámite che indica uno stato ancora da verificare e confermare. Nel caso di opere già depositate e accettate, lo stato sarà Aceptada.

In un lasso di tempo che va dai 15 ai 30 giorni riceverete via email un documento PDF che certifica il deposito dell’opera.

Attenzione. Molto importante.
Dal 1° Gennaio 2016 SGAE chiede agli iscritti che provengono dall’estero una Certificazione di Residenza Fiscale per evitare la doppia tassazione dei diritti di autore. Ho scritto un post specifico qui. Senza questo documento SGAE non può liquidare i vostri diritti di autore.


 

Se avete apprezzato questo post, offrite un caffè allo staff del Forum Italiano di Chitarra Classica.

Per ogni ulteriore chiarimento o se avete suggerimenti per migliorare questo Vademecum, registratevi al Blog e inviate un messaggio in risposta ad una delle puntate. Per favore, non inviate messaggi privati o usando il sistema di Contatto del sito web per chiedere informazioni o istruzioni in merito alla registrazione SGAE.

Comments

    1. Post
      Author
        1. Post
          Author
    1. Post
      Author
        1. Post
          Author
          Cristiano Porqueddu

          Anche se non riesco a capire quale sia la necessità che ti spinge a fare una cosa del genere, la cosa che devi fare è leggere il contratto SIAE che intendi sottoscrivere e verificare che vi sia davvero una clausola di esclusività. Se questa dovesse esistere credo violi la Direttiva 2014/26/UE che dall’11 Aprile 2016 è entrata in vigore dopo due anni dalla sua stesura.

          La Direttiva, infatti, stabilisce senza “se” e senza “ma” che “I titolari dei diritti hanno il diritto di autorizzare un organismo di gestione collettiva di loro scelta a gestire i diritti, le categorie di diritti o i tipi di opere e altri materiali protetti di loro scelta, per i territori di loro scelta, indipendentemente dallo Stato membro di nazionalità, di residenza o di stabilimento dell’organismo di gestione collettiva o del titolare dei diritti.”.
          Autori ed editori iscritti alla SIAE tornano liberi da ogni legaccio, vincolo o lacciuolo loro imposto dallo Statuto e dal Regolamento generale che governa i rapporti tra la società ed i suoi iscritti. Liberi di concedere licenze per uso non commerciale sulle proprie opere e, dunque, tra l’altro, di far ricorso – come e quando credono – alle famose licenze creative commons, liberi di limitare e revocare il mandato conferito alla società per opere e/o categorie di diritti.

          Niente più obbligo di affidare forzosamente alla SIAE il proprio intero repertorio.

          Nella Direttiva, infatti, è scritto nero su bianco che gli organismi di gestione collettiva non possono imporre ai propri iscritti “nessun obbligo che non sia oggettivamente necessario per la protezione dei loro diritti e interessi o per la gestione efficace dei loro diritti”.

          Qui trovi il PDF della direttiva di qui sopra.

  1. lord

    Ciao Cristiano,
    ti ringrazio molto per tutto il lavoro che hai fatto in questi anni, è stato molto utile tutto!
    Dopo alcuni anni in SGAE mi vedo costretto a licenziarmi dal contratto fatto con loro..
    Come posso fare? Esiste un tuo vademecum anche su questo?
    Nel caso, meglio passare direttamente ad un’altra società o licenziarmi ed iscrivermi successivamente ad un’altra società?

    Ti ringrazio molto!
    Lorenzo

    1. Post
      Author

Leave a Reply