Intervista su GuitART di Luglio 2014

Sul magazine dedicato alla chitarra GuitART del mese di Luglio 2014 è pubblicata la recentissima intervista sulla release Novecento Guitar Sonatas.

[toggle title=”Intro” state=”close” ]

“Due anni orsono, nel 2012 la major discografica olandese Brilliant Classics riscosse uno straordinario successo di vendite per il cofanetto “Novecento Guitar Preludes”. Il cofanetto includeva la registrazione di una inedita collezione di 75 preludi per chitarra del XX e XXI secolo selezionati ed interpretati dal virtuoso italiano Cristiano Porqueddu.

A distanza di due anni scopriamo che l’artista sardo aveva – e ha – in mente un progetto di cui il cofanetto “Novecento Guitar Preludes” è solo il primo tassello: la stessa casa discografica ha infatti reso noto che il 1° Luglio 2014 verrà pubblicato il secondo tassello di questo nuovo imponente progetto dedicato alla musica del Novecento e Contemporanea per chitarra e si tratta del cofanetto “Novecento Guitar Sonatas”.

Ci troviamo di fronte ad un progetto discografico di importanza storica: “Novecento Guitar Sonatas” include la registrazione di qualcosa come diciannove Sonate originali del XX e XXI secolo, tredici delle quali registrate in prima assoluta.

E i gioielli di questa raccolta sono tanti. E’ la prima volta, per esempio, che le cinque sonate del compositore vercellese Angelo Gilardino compaiono registrate in un’unica release discografica; leggiamo il nome di autori poco conosciuti come il russo Evgeny Baev e possiamo ascoltare con enorme piacere la registrazione di veri capolavori del repertorio per chitarra quasi completamente ignorati dagli interpreti, come le bellissime pagine di Georges Migot, Alfred Uhl, Gilbert Biberian, Franco Cavallone.
Nella ricchissima collezione compare anche la Sonata “Des couleurs sur la toile” composta dallo stesso Porqueddu e accolta con grande entusiasmo dalla critica specializzata, nonché la “Sonata for Guitar Op.42” del compositore ungherese Miklós Rózsa (1907 – 1995).

Un vero e proprio scrigno di tesori, di inestimabile valore.
Incontriamo l’artista, raggiante, che con la solita disponibilità e il solito contagioso entusiasmo risponde alle nostre domande.”

[/toggle]

Per chi avesse piacere di leggerla integralmente, questo è il link da seguire > http://goo.gl/a598av

 

Leave a Reply