Ochi Chornye, canzone popolare russa

Ochi chornye (in Italiano Occhi Neri, in Russo Очи чёрные, Oči čёrnye) è una canzone popolare russa il cui testo è del poeta e scrittore ucraino Eugene Grebyonka (Евгений Гребёнка). (Wikipedia riporta un errore attribuendola al figlio Èvgen Pavlovič Hrebinka. Thanks to Dmitriy Kornilov) La prima pubblicazione risale al 1843 e le sue parole vennero associate al Valse Hommage Op.21 (che si può ascoltare da questo link) di Florian Hermann e il risultato di questo accostamento pubblicato nel 1884.
Nel mio studio quotidiano per il progetto legato alla musica per chitarra che entrerà a far parte del mio nuovo progetto discografico “Russian Guitar Music od XX and XXI
century”, come si può ben immaginare, mi sono imbattuto anche in una considerevole quantità di musica popolare.
Le trascrizioni di canzoni e romanze popolari sono in una parola innumerevoli. Molte le ho trovate pubblicate dalle Edizioni Orphée, altre dalla VP Music Media, altre
ancora sparse in spartiti inediti e pubblicati sul web.

Durante una delle ultime sessioni di registrazione dedicate proprio a questo nuovo progetto discografico che terminerò nel Dicembre di quest’anno, ho messo sul leggio la
trascrizione di Andrei Shilov di questa celebre melodia, pubblicata da VP Music Media. Al contrario di molte versioni che mettono in risalto il carattere romantico-
pomposo del Vals Op.21 di Hermann, questa di Shilov è scritta su poche note quasi a voler volgere lo sguardo al carattere intimo del suono dello strumento.
Non una “imitazione” quindi, ma una “evocazione”.

Non credo che finirà nel cofanetto ma volevo comunque condividere la traccia con i lettori di questo blog.

Leave a Reply