Easy Studies for Guitar: il terzo tassello della trilogia

Cristiano Porqueddu Discography, News 4 Comments

La major discografica olandese Brilliant Classics distribuirà anche il terzo volume della trilogia discografia avviata nel 2016 “EASY STUDIES FOR GUITAR”, una serie di CD dedicata alla musica per chitarra del XX e del XXI secolo con scopi prettamente didattici.  Nel 2016 Brilliant Classics ha distribuito il primo volume che ha ricevuto ottime recensioni sia in Italia che all’estero. Nel mese di Dicembre del 2017, meno di tre mesi fa, la stessa casa discografia ha immesso nel mercato il secondo volume e poche ore fa ho ricevuto la conferma che l’ultimo tassello di questa trilogia (composto da due CD) sarà distribuito nel 2019.

La scelta dei brani di questo ultimo passo nel progetto Easy Studies for Guitar è stata tutt’altro che facile: la quantità di musica destinata a questo progetto finita sulla mia scrivania è cresciuta esponenzialmente dal 2015, anno in cui decisi di dar forma a questa particolare serie di pubblicazioni, parallelamente a quelle più importanti. Colleghi interpreti ma anche compositori e docenti hanno sottoposto alla mia attenzione una quantità considerevole di pagine di eccellente fattura e – ça va sans dire – quasi completamente ignorate dalla stragrande maggioranza dei programmi di studio che continuano ad adoperare le solite 5-7 serie di studi dagli anni Settanta.

Un po’ off-topic ma mica tanto: poche settimane fa un collega musicista, docente di conservatorio, ha sottolineato con evidente disappunto l’inclusione – nel 2018! – della serie di venti studi per chitarra selezionati tra quelli scritti da Fernando Sor nei programmi ministeriali per l’ammissione al Triennio nel Conservatorio. Niente di strano se non fosse che in tale programma viene specificata l’esigenza di riferirsi all’edizione del 1945 (!) con la revisione di Andrés Segovia.

La cosa da fare, in situazioni siffatte, è una sola: procedere per la propria strada.
I brani che entreranno a far parte di Easy Studies for Guitar Vol.3 sono i seguenti (in rigoroso disordine alfabetico):
  • Oscar Bellomo (1980) – Silencios
  • Franco Cavallone (1957) – Sei Canzoni Ebraiche (inedito)
  • Jean Absil (1893 – 1974) – Pièces caractéristiques
  • Anton Stingl (1908 – 2000) – 12 Leichte Stücke Op.15c
  • Oliver Chassain (1957) – Brèves de pupitre – (Primo e Secondo quaderno)
  • Iván Patachich (1922 – 1993) – Gyermekdalok gitárra – Volume 2
  • Gilbert Biberian (1944) – 10 Studies for guitar (Selezione)

Sto ancora procedendo nella ricerca di registrazioni esistenti. Ad oggi, a parte la musica di Bellomo e salvo scoperte successive alla stesura di questo scritto, sembra essere tutta musica registrata per la prima volta. Inoltre la musica di Cavallone e di Biberian è ancora inedita.
Insomma, un piccolo scrigno di novità.

P.S.
La cover è in versione dimostrativa, ricostruita ad-hoc in base alle impostazioni grafiche dei primi due volumi.

Comments 4

  1. Grande! Un lavoro di diffusione della produzione per la didattica di grande importanza.
    I primi due lavori sono ottimi sotto tutti gli aspetti ed in particolare per ciò che concerne l’interpretazione e la ricerca timbrica di Cristiano.
    Complimenti!

    1. Post
      Author

      Grazie infinite, Franco.
      “Easy Studies for Guitar” è un progetto nato per puro caso mentre aspettavo un volo in aeroporto per qualche destinazione che ho dimenticato.
      Ricordo però benissimo che stavo riorganizzando i programmi di docenza e che stavo elencando le serie di studi da includere nei percorsi che avrei adoperato negli anni a venire. Il pensiero di registrare tutta quella musica non mi aveva mai attraversato la mente eppure, a quasi tre anni di distanza da quell’idea, devo ammettere che ha avuto un ottimo feedback in termini di utenza e di critica.

      Tre uscite con serie di studi quasi del tutto sconosciute.

    1. Post
      Author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *