Due cicli di variazioni appena scoperti

Cristiano Porqueddu Repertoire Leave a Comment

Proprio come come gli archeologi: mesi e mesi di ricerca e poi in un giorno solo la mia ricerca sul repertorio del XX e XXI secolo dedicata alla forma delle Variazioni per il quarto tassello della tetralogia Novecento Guitar mi regala un paio di gemme preziose.

“Variações Albinas” di Paulo De Tarso Salles, compositore docente alla University of São Paulo, Brasile. Una piccola serie di variazioni di cui non consocevo l’esistenza permeate da un’atmosfera tradizionale mai banale anche se la pagina non esige molto dall’interprete.
La seconda:
“Variazioni su un tema di J. Sibelius” di Gianluca Daglio, musicista col quale ho avuto a che fare pochi mesi fa per uno dei miei soliti strampalati progetti artistici. Daglio è un vulcano di idee: stavolta le usa per costruire delle miniature intorno al tema del II tempo della Sonata Op.12 di Jean Sibelius portandolo però dalla tonalità originale di Sib minore a quella più gestibile di Mi minore sullo strumento a sei corde. Anche se non in modo troppo evidente, anche qui si intravedono venature tradizionali, specialmente nell’ultima variazione dove viene evocato affatto velatamente un ritmo huapango.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.