Varii Lamenti di Franco Cavallone

Cristiano Porqueddu News, Repertoire Leave a Comment

Nelle settimane trascorse la maggior parte del tempo è stata dedicata al perfezionamento di alcune scelte interpretative delle Sonatine di Angelo Gilardino incluse nel progetto discografico Novecento Guitar Sonatinas.

Tuttavia, avendo già firmato il contratto per la consegna (estate 2020) di un importante lavoro discografico dedicato alla musica di Franco Cavallone, compositore piemontese che reputo tra i più importanti del panorama contemporaneo, ho iniziato a stendere un calendario di lavoro per lo studio di alcune nuove composizioni dello stesso compositore.

Il compositore italiano Franco Cavallone (1957)

Lo studio della musica di Cavallone è da effettuare certamente con una capacità esecutiva avanzata ma prima ancora di questo – come accade nella musica di alto profilo –  affiancati da una solida capacità di interpretazione intendendo con questa non solo l’abilità nel dar forma a percorsi dinamici o espressivi ma nel rilevare veri e propri micro-universi disegnati con estrema eleganza o anche solo accennati. La grammatica adoperata dal compositore ed il modo con cui lo stesso modella le strutture armoniche dei suoi lavori suggeriscono – continuamente! – visioni alternative, pronunce diverse. Questo si traduce in un importante incarico per l’interprete; definire una volta per tutte alcune sezioni della Sonatina Omaggio a Britten, per esempio, ha richiesto intere settimane di lavoro. 

Un esempio ancora più palese di questo immaginifico modo di concepire la musica per chitarra è dato dall’incipit di Varii Lamenti, una composizione per chitarra sola che l’autore ha terminato nel 2017 che ho avuto il piacere di leggere la scorsa estate. Nel corso del mese di Settembre dello stesso anno il compositore mi ha inviato la versione definitiva e alcuni giorni fa ho completato una prima registrazione con tratti piuttosto sperimentali da un punto di vista interpretativo. 

La condivido con i lettori di questo blog.

Varii Lamenti è un brano per chitarra sola scritto sul “Lamento d’Arianna”, in Omaggio a Claudio Monteverdi in occasione del 450° anniversario dalla sua nascita. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.