Sergéi Lyapunov, 12 Études d’exécution transcendante Op.11

Cristiano Porqueddu Great Music Leave a Comment

La straordinaria serie delle Études d’exécution transcendante Op.11 del pianista-compositore russo Sergéi Lyapunov (1859-1924) è stata per me una delle fonti di ispirazione nello studio della musica russa necessario al progetto “Russian Guitar Music of the XX and XX centuries”.

Lyapunov subì la forte influenza che il suo mentore ed insegnante Milij Alekseevič Balakirev – fondatore tra l’altro del Gruppo dei Cinque – aveva per Liszt a tal punto da sfociare in una vera e propria ammirazione quasi maniacale per il pianista ungherese.
Uno dei gesti di affetto più grandi fu quello di “completare” la serie delle 24 celebri Études. Listz si era fermato alla dodicesima:

N. 1 Preludio, in Do maggiore
N. 2 Molto vivace , in La minore
N. 3 Paysage (paesaggio), in fa maggiore
N. 4 Mazeppa, in re minore
N. 5 Feux follets (fuochi fatui), in Si bemolle maggiore
N. 6 Vision (visione), in sol minore
N. 7 Eroica, in Mi bemolle maggiore
N. 8 Wilde Jagd (Caccia selvaggia), in Do minore
N. 9 Ricordanza, in La bemolle maggiore
N. 10 Allegro, agitato molto, in fa minore
N. 11 Harmonies du soir (Armonie della sera), in re bemolle maggiore
N. 12 Chasse-neige (scaccianeve), in si bemolle minore

Lyapunov riparte proprio dalla tonalità di do diesis minore (per arrivare fino a mi minore) e tra il 1897 e il 1903 completa il progetto iniziale di Listz. La loro scarsa conoscenza nel mondo concertistico è molto probabilmente da attribuire al fatto che mentre Lyapunov scrive pagine evidentemente di stampo romantico, in quegli anni il repertorio del pianoforte è arricchito dalle pagine di Debussy, Ravel, Skrjabin.

Se è vero che la distanza da Listz si sente è pur vero che molti studi riprendono lo stile compositivo e soprattutto tecnico-meccanico delle dodici Études listziane. Questi i titoli:

1. Berceuse (3,31)
2. Rondes des Fantômes (3,02)
3. Carillon (6,05)
4. Térek (4,01)
5. Nuit d’Eté (7,22)
6. Tempête (4,29)
7. Idylle (4,36)
8. Chant Épique (8,31)
9. Harpes Éoliennes (6,18)
10. Lesghinka (7,03)
11. Rondo des Sylphes (3,58)
12. Elégie en Mémoire de François Liszt (11,17)

Il N.6 e il n.10 sono davvero notevoli.

La musica di Lyapunov è di pubblico dominio e le sue Études possono essere scaricate da qui.

Qui la registrazione integrale a cura di Konstantin Scherbakov.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.