Pubblicati i Ten Progressive Studies di Cavallone

Cristiano Porqueddu Editor, News Leave a Comment

Sono felice di annunciare che l’editore canadese Les Productions d’OZ ha oggi pubblicato la serie di studi per chitarra “Ten Progressive Studies” del compositore piemontese Franco Cavallone (1957)

Così li presenta il compositore nell’introduzione:

  I dieci studi progressivi sono stati composti negli anni ’90 come appunti per gli allievi che all’epoca seguivano i corsi di chitarra in piccole associazioni dove il sottoscritto prestava la sua professionalità come docente. I brani hanno una scrittura calata  sulle caratteristiche tecniche dei vari allievi.

Lo stile poliedrico, ma allo stesso tempo unito da un pensiero similare, è sempre imperniato sulla ricerca strumentale, anche nei brani di difficoltà minima come i primi studi; inoltre gli studi si muovono toccando anche differenti modalità compositive in modo da essere vari e offrire all’allievo piccoli mondi sonori non convenzionali.

Ogni studio ha sempre la possibilità di essere visto anche sotto il punto di vista emotivo e quindi interpretato oltre che offrire le soluzioni tecniche. Dieci studi progressivi che mettono l’allievo di fronte alle possibilità sonore dello strumento chitarra e permettono di addentrarsi in quel meraviglioso mondo sonoro degli studi che sono stati scritti negli ultimi decenni sbizzarrendosi nella scelta di compositori e stili compositivi disparati fino a giungere ai monumentali lavori  dei grandi maestri del nostro tempo.

(C)2020 Les Productions d’OZ

La serie fa parte dei miei programmi di docenza da alcuni anni e ho deciso di includerne la prima registrazione nel secondo tassello della trilogia di pubblicazioni Easy Studies for Guitar, pubblicata nel mese di Marzo dalla casa discografica olandese Brilliant Classics.

Dal sito dell’editore è possibile procedere all’acquisto dei Ten Progressive Studies per chitarra di Franco Cavallone sia in versione cartacea che digitale. Il link per l’acquisto è questo.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.