La Sonata per Chitarra di Elena Poplyanova

Elena Poplyanova, compositrice russa nata nel 1961, vanta un catalogo che abbraccia opera, una sinfonia, due concerti, sonate, miniature orchestrali, musica per formazioni da camera e centinaia di canzoni e romanze.
La sua Sonata for Guitar mi ha catturato fin dalla prima lettura (Gennaio 2013) sia per la fantasia nella scrittura che per la carica espressiva e timbrica usata per forgiare la pagina, tra le prime selezionate nella tracklist della release discografica “Russian Guitar Music of XX and XXI century” su cui sto lavorando e che vedrà la luce nel corso del 2017.

La composizione è divisa in tre movimenti
I – Moderato
II – Andantino
III – Presto
caratterizzati da una forte idiomaticità e ferma conoscenza delle capacità dello strumento. Proprio nella richiesta sonora ed uso della tavolozza timbrica, Il primo movimento in particolare (rasgueados a parte) ricorda molto l’atteggiamento sperimentale del compositore italiano Angelo Gilardino nei primi Studi di Virtuosità e di Trascendenza: anche la richiesta di abilità tecnica degli Studi gilardiniani è di ben altro spessore, l’autrice procede ad una vera e propria ricerca di un cuore pulsante marcato ossessivamente dalla linea dei bassi e da una semplice cellula ritmica.

La Sonata è edita da VP Music Media e può essere acquistata in formato PDF da qui.

A breve un articolo più dettagliato sulla composizione sul blog I Colori della Chitarra ma nel frattempo un assaggio spero gradito per i lettori di questo blog: il primo movimento della Sonata registrato nei primi giorni del mese di Novembre.

 

Leave a Reply