Iscrizione alla SGAE per la protezione dei diritti di autore /3

 

[TERZA PUNTATA]

Nel corso della seconda puntata dedicata a come iscriversi alla SGAE per proteggere i propri diritti di autore,  abbiamo affrontato la compilazione dei campi relativi alla sezione Solicitud de Incorporación a SGAE del documento “Solicitud de ingreso Autor” scaricabile in PDF dall’area “Diventa Socio” del sito ufficiale SGAE. Link diretto: http://www.sgae.es/hazte-socio/como-autor/

Nel corso di questa terza puntata dello stesso documento “Solicitud de ingreso Autor” ci occuperemo della compilazione della parte seguente, ovvero del contratto vero e proprio, il “Contrato de gestión

Prima di passare a questa sezione viene riportato l’articolo 14 dello statuto SGAE che riassume in linea di massima le modalità di protezione dei diritti di autore. Chiunque abbia problemi nella comprensione, faccia una richiesta di chiarimento in risposta a questo post.

Nella pagina che segue, “Curriculum”, dovrete inserire il vostro Curriculum Artistico Essenziale. Fate a meno di inutili elencazioni  di concorsi vinti o di concerti tenuti e concentratevi su elementi importanti. E’ accettata la lingua inglese ma è preferita la lingua spagnola. Con una piccola cifra ad una agenzia di traduzione (10-15 eur), o con l’aiuto di un amico che parla e scrive lo spagnolo correttamente, vi consiglio la traduzione in spagnolo.

A questo punto entriamo nel vivo del “”Contrato de gestión“, la parte del documento di iscrizione che specifica nel dettaglio quali sono gli obblighi da parte della SGAE nel proteggere i vostri diritti di autore.

 

SGAEImg002

In questa prima parte vi viene comunicato il nome del presidente e il nome esteso della Società (SGAE) che da questo momento in poi, nel contratto verrà chiamata ENTIDAD (Ente).
I campi che seguono riguardano il “TITULAR” ovvero il titolare, voi.

Apellidos è il cognome, Nombre è il nome. Calle è la vostra via di residenza mentre Localidad è la città.
Sotto abbiamo la richiesta di almeno uno dei documenti:

  • NIF (ovvero Nùmero de Identificatiòn Fiscal, sarebbe il Codice Fiscale)
  • DNI (ovvero Documento Nacional de Identidad, sarebbe il numero di Carta d’Identità)
  • Pasaporte (il numero del vostro Passaporto)
  • Permiso de residencia n° (Il vostro numero di permesso di residenza

Qui sfatiamo la leggenda metropolitana che vede possibile l’iscrizione alla SGAE solo per i residenti spagnoli.
E’ assolutamente falso.
Chiunque, in possesso di un passaporto, può iscriversi alla Sociedad.

Non posso essere completamente sicuro che  il numero della carta di identità italiana possa essere accettato ma non credo vi siano problemi perché il documento di identità viene comunque allegato alla domanda.

Edit [07 Agosto 2013]: Alfredo Franco mi fa notare che la sua iscrizione alla SGAE è stata effettuata con la Carta di Identità Italiana. Quindi nessun dubbio: vale il documento di identità ordinario.

Nella copia del documento accertatevi che NELLA STESSA PAGINA compaiano fronte e retro della vostra carta di identità. Nel campo sottostante inserite la data di compilazione del documento.

Le pagine che seguono sono il contratto di gestione vero e proprio. Non mi soffermerò a tradurlo tutto ma sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento in merito a ciascun articolo.

Nel dettaglio, con la sottoscrizione del Contratto di Gestione SGAE, autorizziamo la stessa ad amministrare per nostro conto:

1) El derecho de reproducción de soportes sonoros (fonogramas), audiovisuales (filmes cinematográficos y videogramas) o multimedia.

I diritti di riproduzione su supporti audio e video o multimediali in senso lato.

2) El derecho de distribución de las obras reproducidas en ejemplares sonoros, audiovisuales o multimedia, por medio de su venta, permuta, préstamo, alquiler o cualquier otra forma, con destino a su utilización privada o pública (entendida la utilización pública con la amplitud que se expresa en el siguiente número 3).

Il diritto di distribuzione dell’opera in esemplari inclusi in opere audiovisive o multimediali per mezzo di vendita, permuta, prestito o qualsiasi altra forma pubblica (vedi punto 3)  o privata.

3) Y el derecho de comunicación pública, que comprende: la recitación, representación y ejecución (por todos los medios y procedimientos); la proyección o exhibición audiovisual en salas comerciales ad hoc o en cualquier otro lugar público; la emisión por radio o televisión (incluso la efectuada por satélite); la retransmisión inalámbrica y la difusión pública de las obras radiodifundidas o televisadas; y la transmisión por “cable” de esas mismas obras.

La modalità pubblica di distribuzione di opere protette include: recita, rappresentazione o esecuzione, proiezione o esibizione in aree commerciali o in qualsiasi altro luogo pubblico, la trasmissione per radio o televisione (sia via cavo che via satellite) , la ritrasmissione e la diffusione pubblica di opere radiotrasmesse o teletrasmesse.

4) En unión de alguno de los anteriores, el derecho exclusivo de transformación de tales obras con vistas a su utilización interactiva en producciones o en transmisiones de multimedia, analógicas o digitales.

In accordo con i precedenti punti, il diritto di trasformare le opere per l’utilizzo in supporto multimediali sia analogici che digitali.

5) Y el derecho de remuneración por copia privada previsto en el artículo 25 del Texto Refundido de la Ley de Propiedad Intelectual (TR.LPI), y el derecho de remuneración por el alquiler de fonogramas o de grabaciones audiovisuales previsto en el artículo 90.2 del mismo texto legal.

Il diritto di compenso per le copie private (art. 25 del Texto Refundido de la Ley de Propiedad Intelectual (TR.LPI)) e il diritto di compenso per il noleggio di registrazioni audio e video (art. 90 dello stesso testo legale).

In buona sostanza, una copertura completa (e in tutto il mondo) dei propri diritti di autore.

In fondo al documento troviamo nuovamente i campi per Località, Data e Firma.

 SGAEShotFirma

Passiamo quindi ai due allegati del Contratto di Gestione.

ALLEGATO 1
Anexo 1. Cláusula modificativa (derechos o territorios

Si tratta della possibilità di inserire clausole particolari (diritti o specifiche dei territori di residenza) al contratto. Non compilatelo e, naturalmente, non sottoscrivete la pagina.

ALLEGATO 2
Anexo 2. Autopromoción de música a la carta en página web de autor

Si tratta della possibilità di distribuire copie promozionali (gratuite) attraverso la propria pagina web intendendo, con questo, la libertà di usare parti delle opere depositate (utili, nel caso si voglia mostrare parte del lavoro pubblicato, come una anteprima) senza ricevere compenso.
Se avete la possibilità (da un blog, da un account facebook, da un sito web) di usare parti delle vostre composizioni o distribuirne copie gratuite, compilate questo allegato e considerate che per questo genere di utilizzo delle vostre opere depositate la SGAE, ovviamente, non è tenuta a elargirvi alcun compenso.

SGAEShotAnexo2

Nel primo campo vuoto, accanto a D./Dña. inserite il vostro Nome e Cognome. Nel secondo campo inserite l’URL web comprensivo di http:// nel quale avete intenzione di pubblicare parti delle vostre opere o dal quale intende distribuire copie promozionali.

La seconda pagina del secondo allegato è una tabella che dovrebbe includere le opere che verranno trattate nell’indirizzo web indicato.

SGAEShotAnexo2b

Naturalmente, in questa fase, non avendo ancora depositato alcuna opera presso la SGAE, non compilate la tabella ma non dimenticate di compilare i campi in fondo all’allegato.

SGAEShotAnexo2c

 

Da questo punto in poi viene riproposto integralmente (per la seconda copia) l’intero Contratto di Gestione e i due Allegati. Ricompilate tutto con gli identici dati della prima copia.

Ci siamo quasi.

L’ultima pagina di questo documento è molto importante e riguarda il controllo della firma. Ricompilate i campi come li avete compilati nel Contratto di Gestione e firmate ancora una volta. Questa firma sarà usata per il “Controllo della Firma” per i documenti futuri.

ContratoDeGesion_UltimaPagina

Firmate in maniera leggibile e aggiungete la “Fecha de expedición” (“Data di spedizione” del documento), il vostro cognome (“Apellidos”) e il vostro Nome (“Nombre”).Vi consiglio di stampare il documento in due copie e compilarlo integralmente conservandone una copia firmata.

E con questo, abbiamo concluso questa terza puntata.

Se hai apprezzato questo post, offri un caffè allo staff del Forum Italiano di Chitarra Classica.

Tagged under:

40 Comments

  1. Ciao Cristiano, prima di tutto ti faccio i complimenti per la tua UTILISSIMA guida …Avrei una piccola domanda riguardante la vidimazione dei cd. Se stampo dei cd audio e sono iscritto alla SGAE devo comunque ordinare i bollini alla SIAE? Se intendo distribuire i miei cd all’estero posso bypassare la vidimazione SIAE? Esistono i bollini SGAE? …Grazie e ancora complimenti per il tuo blog

    1. Ciao Giustat. Non fare confusione tra i bollini SIAE e il deposito delle tue opere.

      Che cosa è il Bollino SIAE? La risposta ce la dà direttamente il sito SIAE.it :
      “Il contrassegno SIAE è uno strumento di autenticazione e di garanzia, ad uso sia delle Forze dell’Ordine che del consumatore, che può così distinguere il prodotto legittimo da quello pirata, e permette di individuare chi lo produce o commercializza.”

      ed ancora:

      “La Legge sul diritto d’autore, n. 633/1941), stabilisce (art. 181 bis) che su ogni supporto contenente programmi per elaboratore o multimediali nonché su ogni supporto (CD, cassette audio e video, CD Rom, DVD, ecc.) contenente suoni, voci o immagini in movimento che reca la fissazione di opere o di parti di opere protette dalla legge sul diritto d’autore (art. 1, primo comma, legge n.633/1941) destinati al commercio o che vengano ceduti in uso a qualunque titolo a fine di lucro deve essere apposto un contrassegno. Il compito di applicare il contrassegno, cioè di “vidimare” i supporti è affidato alla SIAE. Le modalità di rilascio e di utilizzo del contrassegno sono regolamentate dalDPCM 23 febbraio 2009, n.31 (GU n.80 del 6 aprile 2009).”

      Detto in altre parole: il bollino non è, in principio, legato alla riscossione di diritti d’autore, bensì al fatto di poter dimostrare che un supporto contenente un’opera di ingegno non è contraffatto. Ergo, sui CD stampati in Italia è obbligatorio.

  2. Ciao Cristiano!
    intanto complimenti ancora per il tuo blog! volevo chiederti.. facendo tutto online, mi conviene firmare con firma digitale o stampo tutto e scanerizzo? idem per quanto riguarda la carta d’identetà, la allego alla mail a cui mando il tutto o devo allegarla alla pagina specifica del documento? (come si fa nel caso?)
    grazie mille!
    Lorenzo

    1. Ciao Lorenzo! Io ti consiglio di spedire tutto con raccomandata internazionale con ricevuta di ritorno. Hai una prova della spedizione ed è molto più facile gestire eventuali riferimenti. Puoi, parallelamente, effettuare un invio digitale. In questo caso scansiona fronte e retro della carta di identità (mi raccomando, stampa poi tutti nello stesso foglio!) e spedisci via eMail. Ti consiglio infine, per l’invio digitale, la conversione di tutti i documenti in formato PDF.

      1. Grazie! quindi meglio mandare con raccomandata e firmare (non con firma digitale).. ho un’altra domanda.. facendo io più tipi di musica, posso compilare più campi (musica leggera, classica, jazz per esempio)?
        e per quanto riguarda arrangiamenti invece?

Lascia una risposta

Pin It on Pinterest

Share This