Iscrizione alla SGAE per la protezione dei diritti di autore /4

[QUARTA PUNTATA]

Nel corso delle prime tre puntate di questa serie di post dedicati a descrivere modalità e procedure per l’iscrizione alla SGAE e il deposito di opere inedite per la protezione dei diritti di autore abbiamo affrontato la compilazione del documento  “Solicitud de ingreso Autor” che include le due sezioni principali “Solicitud de Incorporación a SGAE” e il fondamentale “Contrato de gestión” nel quale l’ente specifica tutti i suoi doveri nei confronti di chi decide di diventare socio.

A questo punto torniamo alla pagina “Diventa Socio” della SGAE per riprendere ancora una volta i documenti necessari da inviare per completare l’iscrizione. Link > http://www.sgae.es/hazte-socio/como-autor/

L’elenco è il seguente:

1 – Solicitud de ingreso Autor
(che abbiamo già compilato in tutte le sue parti nelle prime tre puntate)

2- Una fotografía tuya de tamaño carnet 
(una fotografia formato tessera)

3- Fotocopia del DNI, Pasaporte, Permiso de Residencia
(una fotocopia del documento di identità. Vale anche la carta di identità italiana o il normale passaporto)

4- Si procedes de otra entidad de gestión de derechos de autor, tienes que facilitarnos un escrito de dicha entidad que confirme que ya no estás vinculado a ella en aquellos derechos y/o territorios que, a partir de ahora, quieres que te gestione nuestra Sociedad.
(Questo punto è molto importante. Se siete già registrati presso un’altra società di protezione dei diritti di autore è necessario, prima di procedere chiedere le Dimissioni dalla precedente società. Per la SIAE dovete seguire le istruzioni riportate in questa pagina. A proposito delle modalità di invio della documentazione delle dimissioni, consiglio caldamente la Raccomandata con Ricevuta di Ritorno. Il recesso dalla SIAE, completata la procedura di invio, vale a partire dal 1° Gennaio successivo alla richiesta stessa. Insieme alle dimissioni riceverete uno scritto/certificazione che comunica che non avete più alcun rapporto con la SIAE: ecco, fate una copia (mai spedire originali, mi raccomando!) di questa comunicazione e preparatela per inviarla alla SGAE

5- Abonar un único importe de 15 Euros.
(Effettuare un bonifico di 15,00 EUR una tantum e per ogni genere di servizio, inclusa la registrazione di nuove opere. Le coordinate per chi effettua il bonifico dall’Italia, sono queste:

IBAN : ES25 0049 1892 6124 1021 7509.
SWIFT CODE: BSCHESMM

Fate una copia della distinta di versamento e preparatela per inviarla alla SGAE)

6. Registrar al menos una de las obras de las que eres autor. El registro de obras es gratuito.
(Depositare almeno un’opera di cui siete autori. Il deposito è gratuito.
Documento necessario e che approfondiremo in questa quarta puntata è la compilazione del modulo per il deposito di una nuova opera che avete composto.)

Iniziamo questa quarta puntata con un clic su questo link: http://www.sgae.es/socios/musica/gestiona-tus-derechos/registra-tus-obras/. Verremo connessi ad una pagina del sito SGAE che elenca le modalità e i documenti necessari per depositare una nuova opera inedita.

Il documento da scaricare è un PDF dal titolo Declaración de obra e lo si scarica da questa pagina oppure dal link proposto nella pagina  http://www.sgae.es/socios/musica/gestiona-tus-derechos/registra-tus-obras/

Il modello Declaración de obra è in sostanza una pagina nella quale sono raccolte le informazioni cardine della composizione che volete proteggere e per la quale volete percepire i diritti di autore nel caso in cui qualcuno, nel mondo, la esegua o la registri o la includa in un qualsiasi prodotto audiovisivo.

SgaeObra1

In testa al documento dobbiamo indicare il titolo originale dell’opera. Fate molta attenzione perché non è consentita la modifica una volta che l’opera è depositata. Scegliete il vostro titolo con calma.
Nelle righe sottostanti potete inserire, se la vostra opera ne ha, dei titoli alternativi. Io sconsiglio l’uso di questo campo e suggerisco la scelta di un titolo unico da specificare nella riga soprastante.

SgaeObra2

La parte che segue è la parte che definisce la categoria della vostra opera.
Sulla base della legenda proposta nello stesso documento alla terza pagina, è facile intuire che per Obras Musicales si intendono lavori prevalentemente di musica leggera, per Obras de Gran Derecho lavori teatrali, per Obras Sinfónicas  lavori di musica classica in senso lato.

Ho segnato la parte Obras Sinfónicas perché è quella che interesserà maggiormente i lettori di questo blog ma le istruzioni sono valide anche per le altre due categorie.

Nel campo “Género”  dovete indicare una delle voci riportate nella legenda alla terza pagina del documento:

SgaeObra3

Nel campo Instrumentación dovete inserire l’organico necessario per poter eseguire il vostro lavoro. Se componete una Sonata per Pianoforte, per esempio, metterete SONATA nel campo Género e PIANO nel campo Instrumentación. Nella compilazione del campo Instrumentación preferite i nomi degli strumenti in spagnolo o in inglese.

I due campi Fecha de estreno e Lugar de estreno non sono obbligatori. Indicano i dettagli (rispettivamente data e luogo) della world-premiere della vostra opera. Se siete dei compositori a cui piace pubblicare un lavoro solo dopo che ne è stata eseguita la prima, compilerete sempre questi campi. Altrimenti lasciateli in bianco.

I tre campi Duración TotalDuración TextoDuración Musica sono i valori (in ore, minuti e secondi) del vostro lavoro riferiti alla Durata Totale, del testo e della musica.  Se la vostra opera è una composizione strumentale (per solista, per duo, trio, quartetto eccetera) compilate solo la Duración Total e la Duración Musica. Nel caso vi fosse anche una parte testuale, indicate la durata in ore minuti e secondi del testo parlato.

La tabella che segue ci mette in condizioni di specificare in che percentuale siamo i titolari dei diritti di autore.
Ecco la tabella:

SgaeObra4

Non avendo ancora un Numero Socio, lasciate in bianco il campo “N°SOCIO/CAE”.
Nel campo PROF. dovete indicare una sigla che vi identifica come titolari dei diritti. Trovate la legenda nella seconda pagina del documento:

SgaeObra5

In qualità di compositori, ci interessa il primo elenco “Registro de obra musical presentada por Autor”.
Il codice che ci interessa, nella fattispecie, è il secondo: C) CREADOR DE LA MUSICA.
Mettete C (guardacaso l’iniziale dell’autore di questo scritto) nel campo PROF.

Nei campi APELLIDOS e NOMBRE indicate rispettivamente il vostro COGNOME e il vostro NOME.

La tabella “CLAVES % DERECHOS” è la tabella con la quale specificheremo in che percentuale siamo i titolari dei diritti di autore dell’opera che stiamo depositando.
Se siete gli unici autori la compilazione è elementare. Usate la prima intestazione colonna della tabella “CLAVES % DERECHOS” e sulla base della legenda riportata nella seconda pagina del documento indicate la chiave che significherà TODOS LOS DERECHOS (TUTTI I DIRITTI).
Subito sotto, indicate in che percentuale siete proprietari dei diritti, in questo caso 100%.

Ecco un esempio con il mio nome e cognome:

SgaeObra4b

Se per esempio avete composto un brano in collaborazione con un altro musicista la compilazione dovrà essere tale da indicare in che percentuale dovranno essere ripartiti i diritti.

Ecco un esempio di due autori che vantano tutti i diritti al 50%

SgaeObra4c

L’importante – pena invalidità del documento – è che il totale della colonna sia 100%.

Andiamo in meta e compiliamo l’ultima parte del documento con i dati finali:

SgaeObra6

I campi Países e Grabaciones de la obra deve essere compilato con il termine TODO EL MUNDO – WORLDWIDE per indicare che i diritti saranno protetti in ogni parte del mondo sia per le esecuzioni che per le registrazioni.

Ignorate il campo Observaciones e passate direttamente a compilare con i vostri dati Nombre del socio declarante (vostro nome e cognome). Non avendo ancora il N° socio SGAE ignoratene la compilazione del campo. Nel campo Direccion, Tfno, CP, Poblacion, Provincia indicate il vostro Indirizzo Postale, Telefono (meglio un cellulare con il prefisso +39), Codice Postale, Città e Provincia. Nel campo provincia aggiungete ITALIA.

Ultima riga: l luogo in cui avete firmato il documento e la data (En e Fecha; questi due dati, preferibilmente, dovrebbero essere gli stessi che avete specificato nel Contrato de gestión in modo che sia facile relazionare questo deposito ad una nuova iscrizione.

Stampate la sola prima pagina del documento,  firmate in modo leggibile nel campo Firmas sulla sinistra dei due campi En e Fecha appena trattati e allegate due copie della vostra composizione.

Abbiamo fatto tutto.

Ricontrollate con attenzione la compilazione e la presenza dei documenti in testa a questo post, imbustate tutto e spedite a questo indirizzo:

SGAE – Documentación Obras: C/ Fernando VI, 4 – 28004 Madrid.

Per la spedizione usate una Raccomandata Internazionale di PosteItaliane anche senza ricevuta di ritorno.
Conservatene, naturalmente la ricevuta.
La SGAE riceverà tutto in 7-10 giorni lavorativi. Verrete contattati da un operatore SGAE via email che seguirà la vostra pratica e risponderà (inglese o spagnolo) in tempi brevissimi alle vostre richieste di supporto.

E anche questa puntata volge al termine. Nel corso della quinta e ultima puntata vi spigherò come creare un account sul portale SGAE per poter depositare le vostre opere direttamente online senza dover spedire più nulla di cartaceo.

Per ogni richiesta di chiarimento, usate il sistema di messaggistica del blog.

Se hai apprezzato questo post, offri un caffè allo staff del Forum Italiano di Chitarra Classica.

Tagged under:

54 Comments

  1. Ciao Cristiano,

    a leggere tutti i post resta un dubbio semplice semplice: chi compone musica elettronica, può spedire la canzone in mp3 su disco al momento della prima raccomandata, o deve obbligatoriamente mettere la melodia su carta e mandare anche lo spartito? Io lavoro con ableton live ed arrivare a scrivere una melodia non è proprio semplicissimo per me….Help!

  2. Ciao Cristiano,
    il tuo post è interessantissimo ed utilissimo, ma ho una domanda molto importante da fare: nel caso io suoni in un gruppo e gli autori della canzone sono più di uno, nel compilare il modulo per l’opera io dichiaro che la composizione è al 50%. Io sono iscritto SGAE ma l’altro compositore no. Questo cosa comporta in termini di diritti monetari? Lui riceverà soldi lo stesso? Oppure bisogna che ogni componente della band abbia un proprio account presso la SGAE? Grazie tantissimo per le risposte

  3. Ciao Cristiano, grazie per questo vademecum. Volevo chiederti… se io eseguo il mio repertorio qui in italia, sarà poi la siae per cui firmo il borderò a comunicare il tutto alla sgae? E soprattutto, poniamo che mi registri alla sgae domani. A giugno uscirà il mio primo CD per cui ho un editore. Ho letto in giro che c’è bisogno di un doppio bollino… sai darmi spiegazioni in merito?

    1. Sì, tecnicamente la SIAE dovrà comunicare alla SGAE l’esecuzione del tuo lavoro. Ma se vuoi fare una cosa ancora migliore (siamo noi, adesso, che controlliamo l’operato SIAE), compila il modulo che trovi in questa pagina e spediscilo alla SGAE: http://www.sgae.es/socios/musica/gestiona-tus-derechos/notifica-tus-conciertos/
      Si tratta di un modulo con il quale comunichi l’avvenuta esecuzione di una tua opera. Verranno effettuati controlli incrociati e potrai verificare se la SIAE sta facendo correttamente le cose.
      Il Bollino SIAE non è un bollino legato ai diritti di autore ma è un sistema anti-contraffazione vigente sul territorio italiano. Quindi, sì, è obbligatorio il bollino sul tuo CD. Non capisco cosa intenda per “doppio” bollino. Quale sarebbe il primo?

      1. si dopo inviato tutto mi hanno contattato dopo una 15 giorni dicendomi di inviare o la partitura o un cd in caso di elettronica ed io l’ho fatto.ora sono passati quasi 30 giorni senza ricevere notizie

        1. Ti ricontatterà un impiegato SGAE, per confermarti che tutti i documenti sono a posto, altrimenti ti dice cos’altro manca prima di procedere alla tua registrazione. Il consiglio si è riunito il 17 giugno e la tipa mi anticipò che dopo l’ammissione, mi spediscono i documenti a mezzo raccomandata e di attendere per questo circa 20 giorni, dopodichè sei registrato. tieni presente che la posta è lenta, sopratutto la raccomandata, inoltre non avendo impiegati italiani, stai sicuro che riceverai una risposta =)

        2. Ho capito.
          Certo che dimenticarti di allegare la partitura o il CD in fase di registrazione…
          Nel conteggio dei giorni di attesa non tenere conto dei Sabati e delle Domeniche. A occhio direi di attendere la fine di Giugno prima di ricontattarli.
          Hai fatto riferimento alla tua pratica di sottoscrizione nella spedizione del CD? Ovvero, hai specificato chiaramente che si trattava di un allegato alla tua richiesta associativa?

  4. Ciao Cristiano ho scoperto da poco il blog sulla questione Siae. Spero che la mia domanda possa trovare ancora risposta : sono iscritto alla Siae dal 2003 con una trentina di brani circa , alcuni dei quali coofirmati .
    Come faccio a portare questi brani dalla Siae alla Sgae ?

    Basta dissociarmi dalla Siae e iscrivermi alla Sgae oppure devo fare una richiesta particolare ??
    Grazie per l eventuale risposta ed aiuto .

    1. Ciao Alberto.
      Se i brani sono firmati da più autori la prima cosa da fare è sentire se gli altri sono d’accordo al cambio di società per la protezione dei diritti di autore (io ve lo consiglio caldamente!).
      Fatto questo attendi il mese di Gennaio 2015 ed effettua una richiesta di dimissioni dalla SIAE (Link > http://www.siae.it/Associarsi.asp?click_level=1000.0940&link_page=sis_AvvisoModalitaDimissioni.htm).
      Dunque procedi all’iscrizione, insieme agli altri autori nelle percentuali che vi spettano, alla SGAE.

      Il costo complessivo dell’operazione di iscrizione è di 15,00 EUR. A vita.
      Con i soldi che la SIAE vi chiede ogni anno (e per ogni opera depositata) potete organizzarvi una piccola vacanza.

      Un saluto.

      1. Ciao Cristiano grazie per la gentile risposta . Io procederei ache subito alla cancellazione dalla Siae perche’ ho letto che bisogna presentare entro 15 settembre del corrente anno .

        Non tutti i brani sono cofirmati ( credo 10 dei 30 circa ) .

        Quello che piu’ mi premeva sapere in realta’ e’ come avviene il passaggio dei brani da un ente all altro: in automatico o devo fare richiesta alla Siae o Sgae che sia ??

  5. Ciao,Cristiano grazie per l’esauriente spiegazione, mi è stata di grande utilità,io mi sono cancellato
    dalla S.I.A.E. a Luglio 2014 quindi la cancellazione effettiva avverrà il primo gennaio 2015,posso inviare ora la domanda DI ISCRIZIONE ALLA S.G.A.E. con la copia della e-mail che mi è stata inviata dalla S.I.A.E.,poi ancora posso registrare come primo brano un brano già registrato alla S.I.A.E..Grazie anticipatamente.Luigi

    1. Ciao Luigi. Lieto che il vademecum ti sia stato utile.
      La domanda di iscrizione alla SGAE può essere fatta anche subito. Non necessariamente devi attendere che arrivi Gennaio dell’anno prossimo.
      Piuttosto, considerato che nel Gennaio di quest’anno hai già pagato la quota annuale SIAE, tecnicamente i tuoi brani sono protetti e depositati alla SIAE fino, appunto, a Gennaio 2015. Attendi quindi il 15 di quel mese per poter procedere nuovamente al deposito presso la SGAE.
      Ti consiglio, in fase di deposito SGAE delle tue opere già depositate in SIAE, di allegare sempre anche la prova della tua richiesta di dimissioni dalla SIAE e l’eventuale risposta.

      Circa il primo brano da depositare in fase di iscrizione, se attenderai il mese di Gennaio 2015 per avviare la pratica non vedo che difficoltà possano esserci: potrai usare una delle opere che in passato erano già depositate in SIAE e che oramai non lo sono più. Se invece intendi iscriverti subito senza attendere Gennaio 2015 mi pare ovvio che non potrai usare le opere già depositate in SIAE.

  6. Ciao Cristiano grazie per tutte le informazioni preziose e dettagliate.
    Una cosa che non ho letto, nel deposito dell’opera, fatta da me che mi iscrivo alla SGAE e dal mio socio ( musicale ) che è ancora ( per poco ) iscritto alla SIAE. Va bene la divisione 50% e 50% ma devo mettere il suo codice SIAE o no?
    Altra cosa: nel genere Dance di solito di un unica canzone vi sono due versioni Una Radio e una Extended per le discoteche, hanno durate diverse la prima 3 minuti piu o meno la seconda 5 minuti, come segnalo le due versioni che sono separate? Devo compilare due DECLARACIO DE OBRA ?

    Grazie e mille per la tua disponibilità

    1. Ciao Danilo,
      il tipo di Vademecum che ho stilato è dedicato alla musica classica ma applicabilissimo anche ad altri generi musicali.
      Alla tua prima domanda, se anche il tuo socio intende passare alla SGAE, direi di attendere la sua iscrizione e poi depositare l’opera.
      Circa le due versioni del brano, deposita quella originale (che immagino sia quella “Extended”).

  7. Ciao Cristiano, mi chiamo Gabriele e sono un chitarrista di Torino, ho fatto anche io la procedura per iscrivermi alla sgae e sembra aver funzionato! ti ringrazio moltissimo!!!

    L’unica risposta che ho ricevuto è stata una email con scritto:

    Estimado socio:
    En el documento adjunto encontrará carta de notificación del alta de obras de su autoría.
    Esperamos que esta información sea de su conformidad.
    Un cordial saludo.

    In allegato un PDF (che ti ho inviato via mail) che attesta la registrazione del brano “Midnight Colors” (peccato che abbiano sbagliato il titolo e scritto Midnights Colors, si potrà mai cambiare? è un errore loro… gli ho scritto per chiarimenti e non mi hanno risposto.).
    Desidererei poter fare l’account per la registrazione online dei brani, ma ho bisogno del mio codice SGAE. non mi è stato ufficialmente comunicato e non so se nel PDF sia da qualche parte indicato. Gli ho scritto più volte e non mi hanno risposto nuovamente… che fare? puoi darmi una mano? grazie molte per il tuo tempo.

  8. Ciao Cristiano, ho letto sul tuo blog che è molto importante inviare a SGAE il documento che certifica le dimissioni da SIAE. A me però la SIAE non mi ha dato nessuna notifica sulle dimissioni, nonostante le abbia già date entro settembre 2014. So per certo che le dimissioni le hanno approvate perché non sono più autorizzato ad entrare nel mio profilo sul sito SIAE, ma loro non mi hanno inviato nulla di cartaceo. E’ proprio necessario questo documento per l’iscrizione a SGAE?

Lascia una risposta

Pin It on Pinterest

Share This